+49 (0) 2335 68277-0

Come la connettività plasmerà il futuro della climatizzazione

Come la connettività plasmerà il futuro della climatizzazione

6 min

Connected HVAC

Lo Zukunftsinstitut (Istituto del futuro) di Francoforte descrive la connettività come la “megatrend più potente del nostro tempo”[1].

. Il termine descrive la crescente messa in rete di macchine, dispositivi e oggetti di uso quotidiano per farli funzionare insieme e quindi migliorare la nostra vita.

Il compito dei fabbricatori di prodotti connessi può essere quello di creare una propria rete – costituita, ad esempio, da diversi prodotti compatibili all’interno del proprio marchio – o di consentire a un dispositivo di collegarsi in rete con prodotti di altri team di sviluppo all’interno e all’esterno della propria azienda.

Il collegamento in rete può essere puramente locale, ad esempio per lo scambio di dati via Modbus o radio all’interno di un sistema chiuso (ad es. un edificio). Sempre più spesso, tuttavia, la connettività significa anche il collegamento a Internet come ulteriore dimensione dello scambio di dati attraverso i confini dei sistemi isolati.

Così come le persone hanno reso possibile l’odierno tenore di vita attraverso il progresso delle comunità locali dei villaggi verso un mondo globalizzato, la connettività universale dell’IoT libera un enorme potenziale di sviluppo, ma comporta anche enormi sfide.

Infobox: Internet of Things

Nell’Internet delle cose (Internet of Things, IoT) in continuo sviluppo, ogni “cosa” ottiene una connessione di rete e un indirizzo IP. Dal telefono alla televisione, dal tracciamento dei pacchetti al riscaldamento connesso.

La penetrazione dell’internet degli oggetti in un campo di applicazione inizia solitamente con il prodotto principale e progredisce in modo sempre più granulare fino al livello periferico e dei componenti. Il collegamento dei generatori di calore a Internet come prodotto principale di un sistema di riscaldamento è una tendenza continua da anni, e il passo successivo è quello di estendere questa tendenza ai sottosistemi a valle, come la distribuzione del calore, fino ai singoli componenti come pompe, valvole e sensori.

La crescita esponenziale dell’internet degli oggetti è quindi guidata da due fattori:
più sistemi in rete x più parti in rete per sistema.

 

Vernetzte Geräte im Internet of Things
Fonte: researchgate.net

Imparare dai pionieri

Che si tratti di connettività locale o di connettività globale via Internet: il comune denominatore del “megatrend più potente del nostro tempo” è sempre più elettronica, più comunicazione digitale, più intelligenza software.

Elon Musk ha parlato delle sue Tesla come di “computer su ruote” già nel 2015, preannunciando l’inizio di una nuova era nell’industria automobilistica. Nell’autunno 2020, la capitalizzazione di mercato di Tesla supera quella di Toyota, VW, Daimler, Honda, GM e Ford messe insieme.

Perché la tecnologia del riscaldamento non dovrebbe continuare a svilupparsi anche attraverso le opportunità offerte dalla connettività? Cosa può fare un pizzico di Tesla per l’industria dalla climatizzazione? Quale contributo può dare la connettività alle prestazioni e all’affidabilità dei sistemi HVAC, alla sostenibilità nel contesto del cambiamento climatico e al successo aziendale in termini di obiettivi personali?

Una guida per i product manager nel settore del riscaldamento e della climatizzazione

Con la nostra serie “Sviluppo di prodotti HVAC connessi”, desideriamo esaminare le opportunità di connettività dal punto di vista del settore della climatizzazione: evidenziare le caratteristiche speciali nello sviluppo di prodotti connessi e indicare possibili soluzioni, condividere aspetti pratici e, in ultima analisi, offrire assistenza nello sviluppo di tecnologie di riscaldamento di successo in linea con la vostra strategia di prodotto. Essere al passo con i tempi, ma anche distinguere tra significatività ed eccesso, vera pressione ad agire e fretta, che travolge gli installatori o altri importanti attori del mercato. L’era della connettività può anche creare nuovi vincitori e perdenti nell’industria della climatizzazione, ma porterà certamente a un salto tecnologico nello sviluppo e cambierà i modelli di business.

Essere al passo con i tempi, ma anche distinguere tra significatività ed eccesso, vera pressione ad agire e fretta, che travolge gli installatori o altri importanti attori del mercato. L’era della connettività può anche creare nuovi vincitori e perdenti nell’industria della climatizzazione, ma porterà certamente a un salto tecnologico nello sviluppo e cambierà i modelli di business.

Storicamente, l’industria del riscaldamento è più radicata nel mondo meccanico e fisico che in quello elettronico e digitale. La ponderazione dei punti di forza e di debolezza di molti operatori del settore del riscaldamento e del commercio HVAC rispecchia questo fatto. I punti di forza in campo meccanico-fisico rimarranno certamente un importante fattore di successo, ma non saranno più sufficienti a lungo termine. La chiave per sopravvivere nell’era della connettività è arricchire queste fondamenta attraverso una rete significativa e ben implementata come catalizzatore digitale. Se non lo fai tu, lo faranno gli altri.

Le opportunità di connettività per l’industria del riscaldamento

L’industria del riscaldamento e della climatizzazione può sfruttare i potenziali vantaggi della connettività in tre categorie:

Collegamento in rete locale con benefici locali

Le parti di un sistema di riscaldamento sono collegate in rete tra loro per ottimizzare la funzionalità del sistema. Esempi:

  • Interscambio di dati rilevanti dal punto di vista funzionale (p.es. trasmissione di temperature di serbatoio, stati dei relè o messaggi di guasto via Modbus)
  • Soluzione di problemi di ingegneria idraulica con intelligenza digitale (ad es. bilanciamento idraulico automatico o prevenzione dei superamenti di temperatura nei sistemi di pannelli radianti)
  • Condivisione di informazioni dai componenti del sistema per trarre conclusioni sul sistema complessivo (ad es. cumulo della richiesta di calore delle unità abitative di un condominio per calcolare la richiesta di calore totale e la temperatura di mandata basata sulla domanda, considerazione del caso peggiore attraverso valori misurati in rete della pressione o dell’umidità del sistema in diversi punti del sistema)

Collegamento in rete “verso l’esterno” con benefici locali

Un sistema di riscaldamento è collegato a Internet per fornire un valore aggiunto a questo sistema. Esempi:

  • Lettura dei dati del sistema per l’ottimizzazione del sistema (p.es. regolazione della curva caratteristica)
  • Messaggi push via e-mail o lettura dei messaggi di guasto
  • Importazione di aggiornamenti software o dati meteo nel sistema
  • Parametrizzazione remota a livello di cliente finale, installatore o produttore (p.es. applicazione del cliente finale per lo stato del sistema e l’adattamento delle temperature target dei locali rispetto all’accesso professionale per la parametrizzazione del sistema)

Collegamento in rete “verso l’esterno” con benefici inter-sistema

Qui i dati di sistema di numerosi impianti di riscaldamento vengono raccolti in un luogo centrale e valutati sistematicamente. Questo può fornire informazioni preziose per lo sviluppo del prodotto o per la garanzia della qualità, ad esempio, che possono andare a beneficio sia dei produttori che degli operatori di sistema. Esempi:

  • Misurazione e comparazione delle prestazioni del sistema sul campo
  • Tracciare conclusioni sul giusto dimensionamento dei componenti
  • Comprendere meglio il comportamento e le esigenze degli utenti
  • Risultati empirici sulle debolezze tecniche. Quali sono gli errori di installazione più frequenti da parte degli installatori? In quali situazioni di prelievo una stazione di ACS istantanea non raggiunge abbastanza velocemente la temperatura obiettivo? In che modo la calcificazione di uno scambiatore di calore influisce sulle prestazioni del sistema?
  • Manutenzione predittiva

Nel capitolo Proposta di valore per la tecnologia del riscaldamento nell’IoT si approfondiscono i meccanismi con cui la connetività offre opportunità. L’articolo sull’UX dei prodotti per il riscaldamento connessi fornisce suggerimenti per ottimizzare l’esperienza dell’utente. E gli sviluppatori di prodotti che vogliono saperne di più sull’uso dell’intelligenza dei dati troveranno consigli per lo sviluppo di prodotti HVAC basati sui dati.

Jonas Bicher

Informazioni sull’autore

Jonas Bicher è direttore generale di SOREL dal 2013.
Gli piacciono le idee innovative, il design di usabilità e le tecnologie basate sul software

21. ottobre 2020
|

Related Posts